Loading

wait a moment

Hai poco spazio? Realizza un giardino verticale sul balcone!

Il giardino verticale è l’ideale per chi ha poco spazio fuori casa e per chi desidera arredare un terrazzo piccolo. Con la crescita dell’urbanizzazione sempre meno persone possono permettersi il classico orto che si sviluppa in orizzontale. Chi vive in appartamenti di dimensioni ridotte non deve rinunciare al giardinaggio o alla coltivazione di frutta e verdura: il balcone può essere trasformato in un paradiso verde. Il giardino verticale può essere realizzato in maniera piuttosto semplice ed economico, sfruttando le pareti di balconi e terrazzi, ma anche i muri interni della vostra abitazione, creando così piccole oasi verdi che conferiranno un’atmosfera unica ed elegante alla casa e diventeranno a tutti gli effetti parte di essa e del suo design.

La scelta delle piante è probabilmente la parte più divertente del progetto. Non lasciatevi tentare dalle varietà esotiche, sono certa che piante ben più resistenti saranno capaci di darvi più soddisfazioni. Tra le piante che si prestano bene alla coltivazione di un giardino verticale in casa segnaliamo il bosso, le felci, l’hosta, l’edera, l’alloro e le conifere nane. Queste piante vi forniranno una buona base su cui lavorare negli anni a venire, quando il vostro giardino verticale sarà ben avviato.

Idee concrete per l’allestimento

Un’altra idea di facile realizzazione per allestire il vostro giardino verticale è quella di utilizzare vasi, che possono essere tondi, quadrati o rettangolari, di dimensioni dal più grande al più piccolo con una differenza di almeno 12-15 centimetri tra ciascuno e impilarli insieme stile piramide, riempiendoli di terriccio; il divario di 12-15 cm che resta scoperto in ogni piatto può essere utilizzato per piantare semenze o piccole piantine verdi o fiorite. Per creare il vostro giardino verticale potete utilizzare anche un traliccio in legno, perfetto sia per piccoli spazi su balconi e terrazzi che per giardini di piccole dimensioni, aumenteranno notevolmente lo spazio disponibile alla coltivazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *